gli eccidi

ti trovi in: gli eccidi » Primi eccidi

1944.6.10 Varsi

Anticipando di qualche giorno il primo grande rastrellamento nell’Appennino parmense, una pattuglia tedesca in perlustrazione giunse fino a Varsi. Alla vista dei militari gli abitanti dei paesi e dei villaggi attraversati dal reparto, colti dal panico fuggirono su per i monti, trovando riparo nei boschi mentre gli anziani e le donne con i propri figli attesero, rinchiusi in casa, la fine della puntata. Non tutti riuscirono al salvarsi: Ernesto Roboni, catturato mentre percorreva la strada per Pontremoli, venne passato per le armi sul posto.

 

Scheda pratica per "1944.6.10 Varsi"
data 10/06/1944
Comune Varsi
Vittime un civile
Descrizione Ernesto Roboni (Varsi, 59 anni)
Modalità dell’esecuzione fucilazione
Riferimenti bibliografici/archivistici V. Barbieri, La popolazione civile di Parma nella guerra 40-45, Associazione nazionale vittime civili di guerra, sezione di Parma, Parma 1975, pp. 411-415.
Propietà articolo
data di creazione: lunedì 4 dicembre 2006
data di modifica: venerdì 20 aprile 2007