gli eccidi

ti trovi in: gli eccidi » Primi eccidi

1944.6.29 Viazzano

Alla fine del giugno 1944 i reparti militari tedeschi premevano sui confini dei territori liberi partigiani delle valli del Taro e del Ceno. Il giorno 29 una pattuglia si era spinta fino a Viazzano, in comune di Varano Melegari. Due ragazzi di diciotto anni alla notizie dell’arrivo di reparti tedeschi, temendo di essere catturati, si rifugiarono in una grotta non lontano dalla strada provinciale. Scorti dal militare che comandava la pattuglia, grazie al proprio cannocchiale, i due giovani vennero prima catturati e quindi fucilati sul posto, nonostante le loro reiterate suppliche. I loro corpi vennero lasciati esposti provocando dolore e rabbia fra gli abitanti della piccola frazione.
Scheda pratica per "1944.6.29 Viazzano"
data 29/06/1944
Comune Varano de' Melegari
Località Viazzano
Autore/i militari tedeschi
Vittime 2 civili
Descrizione William Cei (Pontremoli, 18 anni), Mario Gherardi (Varano Melegari, 18 anni)
Modalità dell’esecuzione fucilati e i loro corpi lasciati esposti
Lapide/monumento cippo in marmo posto in località Riva di Viazzano
Propietà articolo
data di creazione: lunedì 4 dicembre 2006
data di modifica: mercoledì 11 aprile 2007