gli eccidi

1944.11.20 Ceda

Renitente alla leva, Aminta Priore si nascose nella casa paterna a Ceda nel comune di Monchio delle Corti. Durante una perlustrazione tedesca della zona un reparto militare si presentò a casa sua. Preso dal panico e temendo di essere scoperto, egli uscì dal suo nascondiglio per tentare la fuga. Venne raggiunto lungo la vecchia strada comunale, a pochi metri dall’abitazione e fucilato sul posto.

Scheda pratica per "1944.11.20 Ceda"
data 20/11/1944
Comune Terenzo
Località Ceda
Autore/i militari tedeschi
Vittime un civile
Descrizione Aminta Priori (Monchio delle Corti, 20 anni)
Modalità dell’esecuzione Fugge all'arrivo dei tedeschi perché renitente alla leva; catturato a pochi metri dall'abitazione e fucilato
Lapide/monumento cippo posto in località Ceda, lungo la vecchia strada comunale
Riferimenti bibliografici/archivistici Vittorio Barbieri, La popolazione civile di Parma nella guerra ’40-’45, Parma 1975
Propietà articolo
data di creazione: giovedì 12 aprile 2007
data di modifica: venerdì 20 aprile 2007