gli eccidi

1945.3.10 Carzole

La notte tra l'8 e il 9 marzo 1945 i partigiani della 31a Brigata Garibaldi “Forni” in missione sulla via Emilia attaccano un convoglio militare tedesco dipendente dal Comando di Piacenza, nei pressi di Fidenza. Trascorsero meno di quarantotto ore e i tedeschi misero in atto la loro rappresaglia. La sera seguente quindici partigiani vennero prelevati dalle carceri di Piacenza e condotti nel luogo in cui si era verificato l’attacco partigiano. I militi della locale Brigata nera li avvertirono che nella zona era segnalata una probabile presenza di partigiani. Venne deciso di trasferire i prigionieri sul lato opposto della città, in località Coduro, zona ritenuta più sicura dai comandi militari. I partigiani vennero fatti sdraiare a faccia in giù, due o tre alla volta, e uccisi con un colpo sparato, sembrerebbe, dall’ufficiale tedesco in comando. Tredici in tutto furono le vittime della strage, due riuscirono a salvarsi in modo a dir poco rocambolesco: Renato Sichel colpendo  all’improvviso con un calcio l'ufficiale e fuggendo prima che i militari potessero colpirlo e Alberto Baldini, solo ferito dal primo colpo, fingendosi morto. Entrambi riuscirono a raggiungere successivamente i partigiani sui monti. Guariti dalle ferite ripresero la lotta fino alla Liberazione.

Scheda pratica per "1945.3.10 Carzole"
data 10/03/1945
Comune Fidenza
Località Coduro/Carzole
Autore/i militari tedeschi
Vittime 13 partigiani
Descrizione Filippo Colli, Francesco Cavanna, Giuseppe Ghirlanda, Galiano Pavesi, Giuseppe Risoli, Raffaele Cerlesi, Luciano Berté, Giannino Verzé, Valentino Belriguardo, Primo Guerzoni, Carlo Santini, Mario Sessenna, Eusebio Saletti
Modalità dell’esecuzione fucilazione
Lapide/monumento cippo posto in località Coduro/Carzole
Riferimenti bibliografici/archivistici Archivio dell'ISRPr, sezione 4, b. "Eccidi"; Leonardo Tarantini, La Resistenza armata nel Parmense. Organizzazione e attività operativa, Istituto storico della Resistenza di Parma, 1978, Dondi
Propietà articolo
data di creazione: venerdì 13 aprile 2007
data di modifica: venerdì 20 aprile 2007