gli eccidi

1945.3.14 Felino

Il partigiano Eugenio Banzola rimase ferito in uno scontro a fuoco che il suo reparto sostenne con militari fascisti il 13 marzo 1945. Gli venne in soccorso Enzo Ubaldi che si caric˛ il compagno sulle spalle per salvarlo dalla cattura, ma fu anch’egli colpito, nel suo caso mortalmente. Il ferito venne portato a Felino dove i fascisti non gli risparmiarono le torture, infierendo sulle sue ferite, per indurlo a rivelare i nomi dei suoi compagni. Pag˛ con la vita il suo silenzio.

Eugenio Banzola Ŕ stato insignito della medaglia d’oro al valore militare alla memoria.

Scheda pratica per "1945.3.14 Felino"
data 14/03/1945
Comune Felino
LocalitÓ capoluogo
Autore/i fascisti
Vittime un partigiano
Descrizione Eugenio Banzola (San Pancrazio parmense, 21 anni)
Lapide/monumento cippo in marmo e pietra posto nel capoluogo
Riferimenti bibliografici/archivistici P. Bonardi, Felino: Dalla guerra alla pace 1940-1945, Il Garndevetro, Pisa 2005, Leonardo Tarantini, La Resistenza armata nel Parmense. Organizzazione e attivitÓ operativa, Istituto storico della Resistenza di Parma, 1978
PropietÓ articolo
data di creazione: venerdý 13 aprile 2007
data di modifica: venerdý 20 aprile 2007